•  Per info e ordini chiama il Numero +39 366 899 77 79

SEGUICI SU

Come organizzare un brunch in casa

Come organizzare un brunch in casa

Ricette e spunti per organizzare un brunch in casa la domenica.

Come organizzare un brunch in casa: idee e ricette

Le belle giornate di primavera invitano a trascorrere le domeniche all’aperto, ma sono anche un’ottima occasione per invitare gli amici a casa, soprattutto se si ha un piccolo spazio all’aperto, come un giardino o un terrazzo, e organizzare un brunch con tante cose buone.

In America quella del brunch domenicale è una tradizione consolidata che però sta prendendo piede anche in Italia, soprattutto nelle grandi città. E allora oggi vogliamo darvi qualche consiglio su come organizzare un brunch in casa, preparando alcuni piatti sfiziosi e naturalmente offrendo ai vostro ospiti gustosi tranci di ‘A Pizza in tanti gusti e porzioni differenti.

Innanzitutto, cos’è un brunch? Per chi non ne fosse al corrente la parola stessa è l’unione di breakfast (prima colazione) e lunch (pranzo). In pratica è una specie di colazione “rinforzata” con cibi dolci e salati, caffè, tè e se vi va anche vino e cocktail.

Visto che di domenica ci si sveglia con comodo e i ritmi rallentano, il brunch inizia verso le 11 e va avanti finché c’è cibo da mangiare e voglia di stare insieme.

Brunch all’italiana

Per organizzare un brunch all’italiana perfetto senza stressarsi troppo (perché, si sa, la domenica è giornata di riposo!)

  • Preparate l’occorrente il giorno prima, e non ci riferiamo solo al cibo! Parliamo soprattutto dei bicchieri, piattini, tazze da caffè etc… e potete, insomma, visto che vi trovate portarvi avanti con il lavoro e  allestire tavoli e tavolini già dalla sera prima così non dovrete affrettarvi a sistemare tutto la mattina al risveglio.
  • Evitate di preparare cibi freschi o fritture perché vi costringerebbero a passare tutto il tempo ai fornelli invece di brindare con i vostri amici. Pensate a ricette facili che si possano preparare anche il giorno prima e completate il buffet con tranci di pizza che basterà semplicemente riscaldare qualche minuto nel forno.
  • Invitate tutti non prima delle 11 o di mezzogiorno, così non dovrete mettere la sveglia anche la domenica!
  • Non prendete impegni per la giornata, perché il brunch si inserisce perfettamente nel mood domenicale: nessuna fretta, nessuno stress, nessun impegno, insomma, sai quando comincia ma non sai mai quando finisce!
  • Il brunch è movimento: non dovete allestire una lunga tavolata con piatti buoni della nonna, ma pensare ad una presentazione dinamica, primaverile e pratica. Perfetti, quindi, più tavoli da buffet dove sistemare tutti i cibi e, separate, le bevande e l’occorrente per preparare i cocktail. Completano l’allestimento tante sedie, divanetti, poltroncine o cuscini comodi dove potersi sedere.
  • Selezione musicale: preparate una lunga playlist con musiche e canzoni in linea con la situazione, le ultime hit del momento e naturalmente le vostre canzoni preferite! Se avete un bel gruppo di amici a cui piace cantare potreste organizzare un angolo Karoke o Live per improvvisare delle mini esibizioni.

Idee brunch buffet

Cosa prevede di solito il buffet di un brunch?!

Ecco un elenco di cibi da brunch che potrebbero farne parte:

  • Uova: non possono davvero mancare nel menu di un brunch che si rispetti (in America non è brunch senza uova e bacon), ma prevedete un piatto semplice, magari potete preparare il giorno prima un rotolo di frittata da imbottire con prosciutto cotto, formaggio ma anche verdure. Dopodiché fatela raffreddare, chiudetela nella carta stagnola e riponete in frigo. Il giorno dopo avrà una bella forma, facile da tagliare e basterà tirarla fuori dal frigo appena vi svegliate per servirla alla giusta temperatura;
  • Panini: se voleste preparare panini e sandwich per tutti passereste la giornata in cucina. Invece potreste proporre ingredienti diversi (salmone affumicato, burro, tonno, uova, broccoli, pomodori, formaggio, salumi etcc.) su deliziosi vassoi colorati e portare in tavola tante fette di pane, abbrustolito o meno, in modo che ciascun commensale possa prepararsi il panino da solo con gli ingredienti che preferisce;
  • Quiche: sono indubbiamente la salvezza di ogni buffet che si rispetti (e di ogni padrona di casa!). Possono essere preparate facilmente il giorno prima con pasta brisee o pasta sfoglia e con ripieni diversi. Il giorno dopo basterà riscaldarle leggermente e tagliarle a fette (andranno a ruba perché una fetta tira l’altra).
  • Pizza: ‘A Pizza è la pizza napoletana perfetta per il brunch. Potete ordinarne tanti gusti diversi e riscaldarle in forno per una decina di minuti. Una volta sfornata basterà tagliarla a tranci e portarla in tavola mentre ne infornate un’altra, di gusto diverso. Stupirete i vostri ospiti con una pizza napoletana dal sapore e dal gusto autentici!
  • Torte: nell’elenco delle ricette del brunch non possono mancare le torte. Perfette quelle tipiche americane come la cheesecake o la apple pie, ma anche quelle più tradizionali come una torta al cioccolato o un tiramisu.

Ricette brunch americano

Cosa prevede un classico brunch americano?

  • uova strapazzate con bacon croccante;
  • pancake (che vanno preparate al momento quindi sono da prendere in considerazione solo se avete al massimo quattro ospiti);
  • french toast;
  • bagel e ciambelle sia dolci (preparate con la glassa) che salate (imbottite di verdure, salmone, prosciutto, cream cheese etc..)
  • sandwich misti e piccoli panini farciti;
  • insalatone e frutta mista;
  • pane e marmellata, meglio se servita direttamente nei piccoli vasetti in diversi gusti;
  • torte della domenica come la cheese cake o i muffin.

Non dimenticate la caffeina: ingrediente fondamentale del brunch, soprattutto per chi il sabato sera ha alzato un po’ il gomito. Mettete in conto di dover preparare parecchie macchinette del caffè (o di caricare decine di cialde).

E pensate anche a chi non ama il caffè e preferisce il tè o altre bevande.

ALCUNI DEI GUSTI 'A PIZZA

acquista online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *